Assemblea Italia Viva

Sabato 14 u.s. si è svolta a Guardavalle una partecipata assemblea per la costituzione del circolo di Italia Viva, il nuovo soggetto politico fondato da Matteo Renzi. Era presente l’onorevole Nicola Carè, deputato eletto nella circoscrizione Asia-Oceania, nato proprio a Guardavalle, dove tutt’ora vivono numerosi suoi parenti. Ai lavori ha portato il suo saluto la senatrice Silvia Vono che ha evidenziato l’importanza della presenza sui territori di questo nuovo soggetto politico, sottolineandone il carattere di novità. I membri del Comitato di Italia Viva negli interventi introduttivi, hanno spiegato le ragioni della nascita di Italia Viva a Guardavalle, la necessità di andare oltre gli schemi e le beghe locali per costruire un luogo di confronto, un laboratorio di idee, di progetti concreti per affrontare le croniche criticità del territorio. In particolare è stato espresso fortemente il carattere liberale e riformista della nuova aggregazione politica, la necessità di superare le asfittiche e anacronistiche visioni del passato, le divisioni ideologiche novecentesche e, quindi, costruire un’aggregazione politica che guardi al futuro, alle nuove generazioni. Il dibattito ha registrato numerosi interventi di rappresentanti istituzionali e di altre forze politiche che, pur nella diversità di posizioni, hanno apprezzato il carattere dialogante e costruttivo posto alla base del ragionamento del comitato di Italia Viva di Guardavalle. Ampio e articolato l’intervento conclusivo dell’onorevole Carè, che ha ricordato il forte legame con la comunità guardavallese, anche attraverso ricordi e aneddoti, il suo essere calabrese nel mondo. In particolare, dopo aver ripercorso i motivi alla base della nascita di Italia Viva e la sua entusiastica adesione al progetto di Matteo Renzi, ha posto l’accento sulle profonde disuguaglianze, sugli squilibri, sull’arretratezza infrastrutturale della Calabria, sulla questione lavoro, sulla necessità di attrarre investimenti per sviluppare la nostra regione, snellendo l’iter burocratico che, a volte, è l’ostacolo principale all’attuazione delle opere. In questo contesto, fondamentale è nell’immediatezza sbloccare tutti cantieri, in Italia e in Calabria In conclusione, l’onorevole Carè ha rivolto un pressante invito al protagonismo delle nuove generazioni, all’impegno politico e alla partecipazione come condizioni imprescindibili per costruire il futuro. A conclusione dell’assemblea, il Comitato Italia Viva di Guardavalle, a cui stanno pervenendo diverse richieste di adesioni, ha annunciato che a breve verranno nominati due coordinatori, una donna e un uomo, nel rispetto della parità di genere in tutti gli organismi politici, espressamente affermata nella Carta dei Valori.

Il Comitato

Commenti
Loading...
X