Campo sportivo, la giunta comunale chiede la sospensione del mutuo

In seguito all’emergenza sanitaria Covid 19 e alle conseguenze economiche che questa ha comportato, la giunta comunale di Guardavalle ha richiesto all’Istituto per il Credito Sportivo la sospensione del pagamento della quota ospitale del mutuo 2020. Il prestito era stato richiesto per ottemperare alla manutenzione e alla messa in sicurezza del campo sportivo comunale. Struttura d’importanza rilevante perché da tempo punto di ritrovo di giovani e adulti. La richiesta di sospensione avanzata dal comune riguarda la scadenza delle rate che si riferiscono al 30 giugno e al 31 dicembre 2020. Cosi il 14 maggio scorso, la giunta si è riunita per discutere dell’argomento. A riunione ultimata, la delibera è stata firmata dal sindaco. Giuseppe Ussia e dal segretario comunale Giuseppina Ferrucci. La richiesta elaborata dall’amministrazione comunale di Guardavalle fa evidentemente riferimento all’accordo sottoscritto il 6 aprile dall’Associazione bancaria italiana (ABI). dall’Associazione nazionale del comuni Italiani (ANCI) e dall’Unione delle province d’Italia (UPI). per dare un aiuto agli Enti locali. Questo aiuto consente ai comuni, di usufruire di una maggiore liquidità: si è voluto rendere gli Enti in grado di far fronte all’impegno finanziario straordinario e sostenere, così. le difficoltà economiche, quali la riduzione delle entrate e le maggiori spese, dovute all’emergenza in atto. La sospensione delle rate dovute del 30 giugno e 31 dicembre 2020, non include anche la sospensione del pagamento degli interessi pattuiti che l’Ente deve pagare. Gli interessi relativi, alla somma residua, sono calcolati a partire dalla data di richiesta di sospensione e dovranno essere corrisposti, al lordo, all’Istituto Campo Sportivo (ICS) e quantificati per ciascuna scadenza. La durata complessiva del mutuo. a seguito della sospensione, dovrà esse pari o inferiore ai trent’anni. Naturalmente restano invariate tutte le condizioni, i termini e le clausole previste dal contratto. L’eventuale variazione di queste ultime potrebbero essere determinate solo ed esclusivamente da altri eventi emergenziall come quello che stiamo vivendo. Per quanto riguarda gli obblighi relativi al servizio del debito riguardante il suddetto mutuo è esplicitamente chiarito che saranno automaticamente soddisfatti nel bilancio previsionale della finanziaria 2020 e negli esercizi successivi.

Fonte: Il Quotidiano del Sud – Anna Ciancio

Commenti
Loading...
X