“Da Ussia una proposta irricevibile”

Purri replica al sindaco: “Tedesco è il nostro capogruppo

Non si placano le polemiche tra la maggioranza guidata dal sindaco Pino Ussia e la minoranza del capogruppo Antonio Tedesco. Dopo l’intervista del sindaco, alla nostra testata giornalistica, con la quale ha evidenziato delle differenze di comportamento tra il capogruppo Tedesco, e gli altri tre consiglieri di minoranza, Purri, Montepaone e Cicino, arriva l’invito a prendere le distante dal loro capogruppo per iniziare un dialogo costruttivo. Sulla richiesta, bisogna registrare l’intervento del consigliere di minoranza Antonio Purri. «Mi sembra una richiesta assurda e strumentale, che non può essere presa in considerazione» dice Purri. «C’è da dire comunque – prosegue – che nell’ultimo consiglio comunale tra il sindaco e il nostro capogruppo sono volate parole grosse e offensive da ambo le parti. Da parecchio tempo c’è una vecchia ruggine tra l’ex sindaco Pd, Tedesco e l’attuale sindaco Ussia. Polemiche aspre iniziate in campagna elettorale dopo la decisione di Tedesco di lasciare il Pd e guidare una coalizione civica con esponenti del centrodestra. Decisione questa che ha creato tensioni nella sinistra. Anche se Tedesco nel suo intervento ha esagerato, bisogna dire anche che da parte della maggioranza ci sono delle continue provocazioni. Io in consiglio comunale ho ribadito che questi concetti vanno superati, ma si accentuano, considerando la chiusura netta della maggioranza verso l’opposizione, in considerazione anche di decisioni importanti che riguardano l’intero sviluppo del territorio comunale». Secondo Purri esistono le condizioni per superare tali contrasti: «Queste divergenze, nascono da continue incomprensioni e da atteggiamenti personalistici. Più volte ho lanciato questa idea, ma questa maggioranza non l’ha saputa valutare. Guardavalle ha bisogno di un clima disteso, considerando che c’è un paese abbandonato, c’è una maggioranza che non è in grado di affrontare le problematiche sotto l’aspetto sociale, culturale ed economico per il decollo del centro storico e della Marina. Questa situazione di criticità, dovrebbe far scendere dal piedistallo la maggioranza ed aprire un dialogo serio e costruttivo. Sicuramente si può raggiungere non con la proposta del sindaco che vuole escludere dal dialogo il nostro capogruppo».

Fonte: Il Quotidiano del Sud – Franco Laganà

Commenti
Loading...
X