Incontro tra politici e tecnici e dirigenti Anas, promosso dal Comitato SS 106 Guardavalle/ Soverato

Nel corso della mattinata si è tenuto presso la sede dell’ Unione dei Comuni un incontro tra politici e tecnici e dirigenti Anas, promosso dal Comitato SS 106 Guardavalle/ Soverato.

Il rappresentate del gruppo di cittadini che, riaccende l’attenzione sul tracciato stradale , Pierluigi Galati, ha moderato il dibattito a cui hanno preso parte le Onorevoli Dalila Nesci ed Elisabetta Barbuto della Commissione Infrastrutture e Trasporti, i dirigenti di Anas gli ingegneri Renda e Montesano , il presidente dell’ Unione dei Comuni Luigi Aloisio e i sindaci presenti.

Sul tavolo della discussione la necessità di portare a compimento gli interventi all’ arteria stradale. La questione tecnica è stato oggetto dell’ intervento dell’ ing. Renda che facendo riferimento alle cifre stanziate, 20 milioni più 2 inseriti nell’ accordo quadro, ha illustrato gli interventi di messa in sicurezza  programmati.

Nel dettaglio i lavori prevedono la realizzazione di una rampa di accesso all’ ospedale nel territorio comunale di Soverato; una rotatoria a Davoli e una a San Sostene, la sostituzione  dell’ incrocio con una rotonda anche a San Andrea con la sistemazione dell’ accesso in località Fego, la riconfigurazione dell’ incrocio con la soluzione rotonda lungo il tratto di Isca, la passerella pedonale adiacente al ponte di Badolato, la sostituzione dell’ incrocio con una rotatoria a Santa Caterina, il miglioramento delle carreggiate nel tratto di Guardavalle.

Il rappresentante del comitato Pierluigi Galati si è soffermato sull’importanza di fare rete attorno alla questione sicurezza, facendosi portavoce delle istanze e delle esigenze dei cittadini .

Le Onorevoli Nesci e Barbuto hanno ribadito il loro impegno nell’ attuare azioni in grado di contribuire al miglioramento della strada del tratto jonico anche attraverso progettualità future e più efficienti.

Commenti
Loading...
X