Lavori non autorizzati. Lido sotto sequestro

Scattano i sigilli al lido “Barbarella” a Guardavalle marina. I carabinieri della Stazione locale, comandata dal maresciallo Massimo Scalinci, hanno sequestrato il lido, all’esito di un’attività di controllo finalizzato all’accertamento di eventuali abusi edilizi. Dal sopralluogo effettuato nei giorni scorsi, con l’ausilio del responsabile dell’ufficio tecnico del Comune Giovambattista Romeo, è emerso che nel lido erano in corso dei lavori di ristrutturazione e ricostruzione a seguito delle violente mareggiate che nell’autunno scorso hanno danneggiato non solo il lungomare, ma anche parte delle strutture turistico-ricettive della zona. I rilievi avrebbero constatato che i lavori, avviati con l’invio di una Cila (comunicazione inizio dei lavori asseverata), non sarebbero stati conformi al permesso a costruire originario e che per la loro realizzazione non erano state richieste le necessarie autorizzazioni per la tipologia di interventi in corso riscontrati nel lido. La struttura è stata, quindi, posta sotto sequestro, mentre la titolare è stata deferita in stato di libertà per abusivismo edilizio. Continua, quindi, l’azione dei carabinieri della Stazione locale di contrasto all’abusivismo edilizio nel territorio guardavallese, dopo il sequestro operato dai militari nel gennaio scorso a seguito di controlli su una serie di manufatti realizzati in assenza del necessario permesso a costruire in località “Vescovado”. Il sopralluogo era stato eseguito dai carabinieri della Stazione, coadiuvati da personale dell’ufficio tecnico del Comune per la verifica dei titoli abilitativi edilizi. Dal verbale di contestazione degli abusi, è quindi scaturita l’ordinanza di demolizione firmata dal responsabile dell’ufficio tecnico da eseguire nel termine di novanta giorni dall’ingiunzione. Termine non rispettato dai destinatari del provvedimento, per cui la polizia municipale ha proceduto per inottemperanza all’ordinanza di demolizione, deferendo i due destinatari.

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X