LAVORI PER EROSIONE COSTIERA. PER INFORMARE

La redazione riceve e pubblica.

Dopo oltre sette mesi si stanno realizzando i lavori di messa in sicurezza della rete fognaria e del lungomare.
Con Delibera della Giunta n 40 del 13.5.2019 è stato approvato il progetto esecutivo per un importo di 150.000 Euro. Finanziamento Regionale Legge 145/2018.
L’Amministrazione Comunale ha rinunciato al primo finanziamento di 70.000 € che prevedeva la messa in sicurezza solo della rete fognaria, per accedere al secondo finanziamento di 150.000 Euro. Ciò è certamente un fatto positivo.
• Abbiamo già detto e scritto che il primo finanziamento di 70.000 euro sarebbe stato insufficiente. Abbiamo sollecitato l’Amministrazione Comunale ad adoperarsi per un finanziamento adeguato alla risoluzione del problema causato dalla forte mareggiata di novembre 2018. Riteniamo che nemmeno il finanziamento di 150.000 euro sia sufficiente, anzi, è del tutto inadeguato per risolvere il complesso problema dell’erosione costiera e di salvaguardia del lungomare. Infatti, l’intervento in corso di esecuzione prevede solo un tratto di circa 125 metri. Lo abbiamo già detto, ma lo ribadiamo: “ è necessario, prima di ogni cosa, uno studio approfondito che tenga conto dell’intera fascia a mare in un ragionamento paesaggistico – ambientale, che sappia coniugare l’aspetto tecnico con quello estetico della bellezza di tutta l’area che rappresenta una delle risorse più importante per lo sviluppo turistico e per il futuro del nostro paese”. Rientra in quest’ottica anche il sovrappasso con la chiusura del passaggio a livello, di cui si è parlato, ma non si sa niente!?
• Abbiamo già detto e scritto che l’amministrazione non ha promosso, una discussione e un confronto con le altre forze politiche e con la popolazione, dimostrando così di operare al chiuso e lontano dai cittadini. Dopo sollecitazioni da parte del gruppo consiliare di minoranza il 25 febbraio u.s. c’è stata un’iniziativa pubblica nella quale è stata presentata l’idea progetto che oggi stanno realizzando. Nel corso della discussione tante sono state le osservazioni e le perplessità rimaste inascoltate. L’impatto e le impressioni iniziali dei lavori iniziati, sentendo molti commenti, non sono positivi.
• Abbiamo già detto e scritto del ritardo (trattasi di somma urgenza) e dell’inefficienza dell’Amministrazione Comunale e anche della Regione Calabria, che oggi sono sotto gli occhi di tutti. Vengono eseguiti i lavori nel mese di Giugno durante la stagione balneare che
inizia a Maggio e finisce a Settembre. Il tempo non è mancato, siamo all’ottavo mese e non vorremmo che gli amministratori scaricassero, come spesso fanno, sugli altri le proprie responsabilità.
Ricordiamo che nell’ultimo Consiglio Comunale dell’11 aprile 2019 alla richiesta di chiarimento in merito da parte del gruppo di minoranza, l’Assessore ai Lavori Pubblici, rispondeva che aspettava la proposta e quindi il progetto dall’opposizione.
Ci mancava che facessero anche gli spiritosi.?
Facciamo notare che la delibera n. 40 sopra citata porta la firma di soli tre assessori.
L’assessore ai Lavori Pubblici e l’assessore alle Attività Commerciali, alle Politiche giovanili ecc. non hanno firmato la deliberazione di approvazione del progetto dei lavori che si stanno facendo. Come Mai? Non hanno condiviso il progetto o altro? Chissà…?
Fatto sta che politicamente la delibera in questione firmata solo da una parte politica è espressione di una giunta divisa!
Anche in quest’occasione, così come altre volte, l’intera vicenda evidenzia un’Amministrazione non all’altezza dei problemi di Guardavalle.


Guardavalle 8 giugno 2019

Gruppo Consiliare Civiltà Politica

Commenti
Loading...
X