Malia Lab – La svolta sostenibile della ginestra.

Comunicato Malìa Natural Couture Lab

Con grande orgoglio, vi annunciamo il progetto di Ricerca e Sviluppo al quale stiamo collaborando da mesi: SMAFINEC (Smart Manufacturing per FibreNaturali ed Ecosostenibili).Stiamo collaborando con diverse entità Calabresi e con l’Università della Calabria, in particolare – per quanto riguarda l’UNICAL – con il responsabile scientifico: il prof. Beneduci del dipartimento di Chimica.Abbiamo disegnato e realizzato due prototipi di abiti per donna: un trench e una tuta palazzo.

Abiti in tessuto di Ginestra e Lino, con circa 70 kg di fibra, prodotti con un piccolo impianto pilota messo a disposizione dall’Unical.La fibra è stata filata nello stabilimento del Linificio e Canapificio Nazionale, ora del Gruppo Marzotto mentre i tessuti sono stati realizzati dalla Tessitura Sironi.

Ci sarà la possibilità di realizzare in Calabria e in molte regioni italiane dove cresce spontanea la ginestra, una filiera sostenibile made in Italy, sfruttando sia la fibra tessile, che ha il maggiore valore di mercato, e sia gli scarti di lavorazione per varie applicazioni industriali.Il progetto è stato avviato sul Tirreno Cosentino per iniziativa della Comunita Montana con sede a Paola, nell’ambito del progetto “Investire nella Riviera dei Cedri”.

Foto di Simone Panetta
Modella Noemi Almerico

Commenti
Loading...
X