Nicola Carè (IV): “I rifiuti una risorsa, no a soluzioni tampone”

“All’interno di un generale ammodernamento del sistema infrastrutturale del Mezzogiorno, la questione rifiuti assume una valenza fondamentale. Un dato è inoppugnabile: i rifiuti devono costituire una risorsa e non un problema come, invece, sta accadendo da diverso tempo in Calabria. Ecco che il loro smaltimento è condizione prioritaria per proteggere l’ambiente e innescare processi virtuosi a beneficio dell’economia locale”. Lo afferma Nicola Carè, deputato di Italia Viva.
“Partendo dai rifiuti – continua – è possibile favorire meccanismi in grado di creare nuovi posti di lavoro e risolvere una questione atavica attraverso la realizzazione di impianti che valorizzino l’economia circolare. Non bisogna mai dimenticare che dai rifiuti è possibile recuperare acqua, idrogeno e gas. Occorrono impianti moderni che superino il concetto vetusto di discarica”.
“Partendo da questo assunto basilare è necessario avviare in Calabria, come nel resto del Paese, – aggiunge l’On. Carè – una rivoluzione culturale che investa cittadini e classe politica allo scopo di realizzare un duplice risultato: risolvere un problema ambientale e di igiene pubblica da una parte e creare una nuova fonte di ricchezza dall’altra”. “L’emergenza calabrese implica – conclude l’On. Carè – una decisa presa di posizione della classe dirigente che non sia diretta a tamponare il problema ma alla sua risoluzione”.

Commenti
Loading...
X