Percosse a una 51enne. Assolti tre imputati

Sono stati assolti, perché il fatto non sussiste. Questa la formula del verdetto pronunciato dal giudice monocratico del Tribunale di Catanzaro Graziella Costantino nei confronti di Antonino Riitano, 52 anni e Benito Riitano, 25 anni, difesi dall’avvocato Vincenzo Cicino, e di Maria Consilia De Masi, 43 anni, difesa dall’avvocato Carmen Chiefari. I tre, residenti a Guardavalle, erano stati citati in giudizio dal pubblico ministero Gerardo Dominijanni, con l’accusa di violenza privata in concorso fra loro. Secondo la Procura di Catanzaro, i tre avrebbero percosso dietro la nuca e sulle labbra la vittima, una donna di 51 anni, anche lei residente a Guardavalle, con l’intento, espresso anche con pesanti minacce verbali, per impedirle il passaggio per raggiungere il terreno di sua proprietà. Nel percuoterla, ne avrebbero provocato la caduta a terra. I fatti si sarebbero consumati nel dicembre 2011. Nel dibattimento il pubblico ministero ha chiesto sei mesi di reclusione, mentre i difensori si sono battuti per l’assoluzione con formula piena, tesi che ha convinto il giudice che ha mandato assolti i tre imputati. leva.

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X