PRASAR CZ 3 – 3 FCD CITTÀ DI GUARDAVALLE 1975

Prova incolore dei giallorossi. Era, come tutte d’altronde in questo momento, una gara importante, ma i giallorossi hanno giocato un match abulico, con sufficienza e senza la proverbiale concentrazione e determinazione. Era lecito attendersi qualcosa di più. Non è stata una sconfitta ma poco ci è mancato. Un punto in più in classifica che consente momentaneamente di restare in vetta per il contemporaneo pari esterno del Rocca di Neto a San Pietro Apostolo. Ma attenti alla Sersalese che deve recuperare due gare e con due vittorie scavalcherebbe le attuali capoliste. Un Guardavalle partito con il freno a nano tirato che ha concesso troppi regali ali locali che ne hanno approfittato portandosi sul 2-0 già nella prima mezz’ora per merito di del Gaiso prima all’11’ con un debole rasoterra e poi al 25′ di testa su azione d’angolo. Nella ripresa Menniti e compagni si scuotono e accorciano le distanze al 30′ con Randazzo su punizione dal limite. Ancora una ingenuità difensiva consente a Mancuso al 35′ di segnare il 3-1. A questo punto Iefolo e compagnia hanno un calo di concentrazione ma soprattutto fisico e F. Vetrano in 6 minuti pareggia la partita prima insaccando da pochi passi e poi di testa al 94′. La prova generosa nel finale non cancella un brutto primo tempo e una prova in generale mediocre. Pertanto in vista della prossima gara interna con il Sofome (Petilia), ieri vittorioso contro il Sellia, bisogna ritrovare umiltà e concentrazione.

Guardavalle: Cosentino, Pilato (86′ Vetrano S.), Ussia, Morello (76′ Galati), Menniti, Cavallaro; Sama’ (68’Randazzo), Vetrano C. (40′ Amato), Vetrano F. Hamadou, Fraietta G.

Prasar Cz: Foscolo, Loiacono, Starace, Chiellino, Leuzzi, La Russa; Mancuso, Marino, Del Gaiso, Iofilo, Giglio.

Arbitro Sig. Giuseppe Scarantino di Cz.

Fonte: FCD Città di Guardavalle 1975

Commenti
Loading...
X