S. Caterina – Battaglia vinta. Comparto rifiuti dipendenti al lavoro

Battaglia vinta per i dipendenti nel comparto rifiuti che hanno ripreso l’attività lavorativa nel Comune di Santa Caterina, dopo lo stop forzato delle scorse settimane. Ne dà notizia la segretaria della Cgil Area vasta Cz-Kr-Vv Giovanna Folino Gallo. Dopo la risoluzione del contratto con la Mar Service e il nuovo affidamento alla ditta Mea dell’appalto del servizio di raccolta diffrenziata per quattro mesi, i lavoratori hanno vissuto giorni di angoscia, con il timore di restare senza lavoro. L’impresa subentrata nello svolgimento del servizio di raccolta differenziata, dopo la chiusura anticipata del contratto con la Mar service per varie inadempienze contestate dal Comune, non aveva rispettato la clausola di salvaguardia sociale, per come codificato dal Contratto nazionale dei lavoratori nel settore della nettezza urbana, in base alla quale, al momento della scadenza dell’appalto o per risoluzione anticipata, il rapporto di lavoro con il personale a tempo indeterminato addetto all’appalto viene risolto con la corresponsione del dovuto e poi assunto, senza periodo di prova, dalla ditta che subentra. Ma nel passaggio da un’impresa all’altra, i lavoratori erano rimasti esclusi, perciò, per far valere i propri diritti, si sono rivolti al sindacato che si è mosso, promuovendo una serie di incontri sia con l’azienda, affidataria per quattro mesi del servizio di raccolta differenziata, che con l’amministrazione comunale, con l’obiettivo di rivendicare l’applicazione di quanto previsto dalla normativa a tutela dei lavoratori e ripristinare il loro diritto violato. La notizia della continuità lavorativa ottenuta dagli operai del settore rifiuti è stata accolta con grande soddisfazione dalla segretaria Gallo per la positiva risoluzione della vicenda in un territorio «quello della nostra Regione – ha detto – in cui non sempre tutto ciò è reso possibile».

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X