S’incendia una canna fumaria. Paura ma nessun ferito a Guardavalle

Per una canna fumaria in fiamme domenica pomeriggio nel comune di Guardavalle è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Soverato. Il freddo intenso di questi giorni obbliga ad avere un riscaldamento costante nelle case. Sono tanti i residenti che in casa hanno la fortuna di avere un camino, o una stufa a legna, una fiamma naturale, insomma, capace di riscaldare l’ambiente domestico. Purtroppo è da registrare ancora un incendio partito da una canna fumaria. È successo domenica pomeriggio, in uno stabile sito nel comune di Guardavalle. Tanta paura ma per fortuna nessun ferito e nessuna conseguenza grave. Le fiamme, forse causate da un malfunzionamento della canna fumaria, avrebbero potuto creare danni ingenti all’edificio. Il tempestivo intervento di una squadra dei vigili del fuoco di Soverato, giunti sul posto con un automezzo, ha evitato conseguenze più gravi. Le cause di queste tipologie di incendio sono principalmente dovute a una scarsa manutenzione data ai camini e ai comignoli. La fuliggine è infatti un ottimo combustibile e, grazie al notevole flusso di aria, a volte causa una violenta combustione che produce rapidamente molto calore, incendiandola. Dal camino escono violentemente le faville e fiamme, accompagnate da un fumo acre. Il calore prodotto, può arrivare anche tra gli 800 e 1.000 °C , arroventando la superficie interna e può fare crepare le pareti della canna e i muri confinanti, col pericolo di estendere l’incendio ai mobili e alle travi dei soffitti o del tetto.

Fonte: Gazzetta del Sud – ma.ar.

Commenti
Loading...
X