Sindaco Ussia: “Il coronavirus è vicino a noi, un caso a Serra San Bruno e due casi a Soverato”

Dal profilo Facebook

Buon pomeriggio,
ho anticipato la mia comunicazione, quasi quotidiana, perché ho delle comunicazioni importanti da darvi, visto l’evolversi della pandemia che non dà segni di rallentamento.

Noi, per il momento, continuiamo ad avere delle percentuali di contagio basse rispetto ad altre regioni del nord Italia, grazie anche all’atteggiamento di serietà e rispetto delle regole.
Comunque, il coronavirus è vicino a noi, un caso a Serra San Bruno e due casi a Soverato .
Per questo motivo, sia la Regione Calabria, con l’ordinanza n° 12 di ieri e sia Il Ministero della Salute hanno imposto delle ulteriori misure restrittive per la prevenzione e la gestione di questa emergenza.
Anche io, attraverso l’ordinanza n° 49 di oggi, ho disposto, con decorrenza immediata, la chiusura al pubblico del Cimitero Comunale, la chiusura immediata di parchi, villette comunali, aree gioco e giardini pubblici e anche la chiusura del bar posto all’interno della nostra area di servizio a Guardavalle Marina. Uscire per accompagnare i propri animali domestici per le esigenze fisiologiche è consentito solamente nelle vicinanze della propria abitazione con l’obbligo di lasciare pulito a fine bisogni.
Le persone malate o più bisognose, che hanno necessità, possono essere accompagnate da un accompagnatore.
E’ vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale. Inoltre, è disposta la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole.
Come vedete, stiamo provando a prevenire il contagio, capisco che sono delle ordinanze restrittive, pertanto vi chiedo scusa e vi invito ad essere rispettosi dell’ordinanza che ho emanato e che Dio possa stroncare questa pandemia che sta mettendo in grave pericolo il mondo intero.
Grazie,
vi voglio bene

il vostro sindaco Pino Ussia

Commenti
Loading...
X