Spedisce 50 euro da Bergamo ma la busta arriva… alleggerita

«Cugina Rosetta, ti mando con questa lettera 50 euro per pagare la luce del cimitero per la nonna». Poche righe, scritte a mano, dalla signora Maria, 83 anni, originaria di Guardavalle, ma da anni residuente a Treviglio, in provincia di Bergamo, indirizzate a una cugina residente nella cittadina ionica. Un biglietto, fatto recapitare alla parente calabrese poche settimane prima di Natale, per non far mancare il proprio contributo per l’acquisto delle lampade votive per la tomba della nonna che riposa nel cimitero di Guardavalle. Un gesto semplice di vicinanza e di affetto, di cui qualcuno, però, ha pensato di approfittare, rubando i soldi che l’anziana donna aveva messo nella busta. Così, quando la cugina di Maria ha aperto la busta, ha trovato il biglietto, ma non la somma annunciata, notando i segni dello scotch rimosso, utilizzato dall’anziana per fissare all’interno della busta il biglietto da 50 euro che vi aveva inserito, prima di spedirla. Appare molto probabile che il ladro abbia aperto la busta, forse intuendo che vi fossero dei soldi, tagliato i lembi dello scotch, prelevando la somma e richiuso la busta, come se nulla fosse.

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X