Statale 106, al via i lavori per allargare le due corsie

Positivi i sopralluoghi di tecnici e amministratori

Sono partiti (seppur con qualche ritardo) i primi lavori di adegua mento e messa in sicurezza della statale 106 nel tratto compreso fra Davoli e Guardavalle. All’opera da ieri, dunque, ruspe e operai a cominciare dal tratto di Ionica ricadente nel comune di Guardavalle, per poi proseguire fino al territorio del comune di Davoli. Interventi che prevedono, laddove le condizioni dell’infrastruttura lo permettono, un allargamento della sede viaria che in alcuni punti è del tutto inadeguata al volume di traffico veicolare che si rileva quotidianamente. L’avvio dei lavori da parte di Anas è frutto dei sopralluoghi dei mesi scorsi eseguiti dati tecnici della società assieme agli amministratori comunali lungo tutta l’arteria, per individuare le soluzioni da poter realizzare nel breve termine per assicurare agli utenti maggiori condizioni di sicurezza. Le opere più urgenti riguarderanno piccoli ampliamenti della sede stradale finalizzati alla messa a norma delle corsie, su specifici punti critici già individuati, e l’ammodernamento della segnaletica orizzontale e verticale. Non saranno necessari espropri, in quanto si lavorerà su proprietà Anas. Gli interventi sono stati inseriti nell’ambito dell’accordo quadro, già finanziato, per la pavimentazione della statale 106. Completata la prima fase, partirà un secondo livello di azioni a medio termine (2019/2020). Le tempistiche degli interventi erano state comunicate dal responsabile territoriale Anas Giuseppe Ferrara, nell’incontro avvenuto quest’estate nella sede dell’Unione dei Comuni del Versante ionico ad Isca, dove era presente anche la senatrice Silvia Vono.

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X