Task force contro i rifiuti in strada

Evitare il collasso di un settore sull’orlo del caos. È questo il principale obiettivo della nuova ordinanza nel comparto rifiuti che la Regione si appresta a varare. Sedici pagine di testo in cui viene ridisegnato il sistema delle discariche e del conferimento degli scarti prodotti in Calabria e si indicano le priorità da seguire per i diversi Ambiti territoriali ottimali (Ato). La situazione di emergenza è stata acuita dal recente sequestro di parte della discarica di Lamezia Terme che fino a qualche tempo fa accoglieva gli scarti di lavorazione degli impianti di San Pietro Lametino e Alli. Tutto questo ha creato affanni non solo in quel territorio, ma anche nel resto della provincia di Catanzaro e, a cascata, negli altri territori della Calabria.
Ato Catanzaro Nell’ordinanza verrebbe prescritto che il Comune di Lamezia presenti, in via d’urgenza, entro 20 giorni dalla notifica dell’atto, il progetto di sovralzo della discarica in località Stretto. Sempre Lamezia, poi, entro 30 giorni dalla notifica del testo, dovrà presentare il progetto della terza vasca in zona Stretto. Il Comune di Catanzaro, invece, sarebbe chiamato a individuare rapidamente il progettista dell’ampliamento della discarica di Alli. Alla so-cietà privata Daneco verrebbe intimato di verificare termini e condizioni per la rapida ripresa dei conferimenti nel sito di Pianopoli. […]

Fonte: Gazzetta del Sud

Commenti
Loading...
X