TRE PUNTI UTILI PER ALIMENTARE LE RESIDUE SPERANZE PLAY-OFF: FCD CITTA’ DI GUARDAVALLE 1975 – AMARONI 2 – 1

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Guardavalle che ha dovuto faticare un po’ al cospetto di un Amaroni volenteroso e mai domo che resta coinvolto nella zona play-out. I giallorossi nella prima parte del match partono bene, mostrano una netta supremazia con diversi tentativi di andare a rete, trovano il vantaggio su azione d’angolo al 28’ con capitan Tassone, ben appostato in area ospite, ma non riescono a chiudere la partita per imprecisione, per sfortuna e per bravura del portiere Conte bravo ad opporsi alle conclusioni di Morello e soprattutto su R.Pilato presentatosi solo in area. Ricordate la dura legge del calcio? Una famosa citazione dice: gol sbagliato, gol subito. Infatti al 42’ Vaccaro approfitta di un tentativo di retropassaggio di Menniti e trova il pari per gli ospiti con un pallonetto dal limite. Per la cronaca i ragazzi del Presidente Menniti sono una difesa di ferro (25 gol subiti!) e sono i meno battuti insieme alla capolista Atletico Sellia e al Caraffa, ma quest’anno troppi errori banali e mancanza di concentrazione hanno condizionato il campionato oltre ai mancati gol di qualche altro attaccante. Tornando alla gara nella ripresa la squadra è scesa in campo con un altro piglio sfiorando la rete ancora con Pilato che calcia sul portiere in uscita ma trova il gol vittoria al 31’ su una deviazione di testa del difensore ospite S.Conte che provoca l’autorete. L’Amaroni prova a reagire con palle lunghe e qualche palla inattiva che non creano pericoli al portiere Bevilacqua.

F.C.D. CITTA’ DI GUARDAVALLE 1975: Bevilacqua, A.Pilato, Cavallaro, C.Vetrano ,Menniti, Tassone; Samà ( 82’ Randazzo), A.Morello, S.Vetrano, R.Pilato, F.Galati ( 68’ Papaleo).

ASD AMARONI: A.Conte, Marinaro, De Vito; Voci, S.Conte, Rattà; Sorrentino, Bruno, Vaccaro, Olivati, A. Conte ( 75’ Nania). Arbitro : Giuseppe Scarantino di Catanzaro

Fonte: FCD Città di Guardavalle 1975

Commenti
Loading...
X