Un albero per ogni nato. Come trasformare un obbligo in una opportunità.

Facendo seguito alla legge Legge n. 10 del 14 gennaio 2013 che impone l’obbligo di mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato o adottato (cioè per ogni iscrizione all’Anagrafe Comunale) a partire dal 16 febbraio 2013 a ciascun Comune sopra i 15.000 abitanti, a Guardavalle si è colta l’opportunità di contribuire volontariamente alla piantumazione di un albero per ogni neonato indipendentemente dai vincoli e dagli obblighi imposti dalla stessa legge.

Tale iniziativa ha portato, quindi, alla messa a dimora di un Ficus Magnolia (ficus macrophylla) su lungomare di Guardavalle Marina voluta e attuato da un neo-nonno dello stesso abitato a seguito di regolare richiesta agli uffici comunali.

Sullo stesso albero è stata applicata una targhetta con il nome del nuovo arrivato, la cui nascita risale agli ultimi periodi del 2019, e il titolo dell’iniziativa “Un albero per ogni nato”.

L’idea ha naturalmente suscitato apprezzamenti e parole di elogio sia da parte dei rappresentanti dell’ente comunale che da coloro che hanno saputo del gesto.

L’augurio è che tanti altri ora possano seguire questo esempio arricchendo le aree urbane di alberi che portino il nome dei nuovi nati guardavallesi.

Commenti
Loading...
X