Una festa per giocare con la musica

S. CATERINA DELLO JONIO – Presso la ludoteca – Centro per l’infanzia “Nicola Renda” alla presenza di bambini, insegnanti, genitori, sindaco e amministratori locali e del gruppo “Almafolk” di Guardavalle, si è concluso il progetto “Musica è…” rivolto ai bambini che frequentano la struttura paritaria. Nel porgere i saluti, il sindaco Francesco Severino, ha avuto parole d’apprezzamento per la lodevole iniziativa.

«La cultura – ha precisato Severino – rimane un baluardo della democrazia e in sinergia con la musica, contribuisce a trasmettere valori educativi, attraverso i quali si superano anche le differenze sociali». Il primo cittadino si è soffermato particolarmente ad evidenziare il ruolo educativo che queste strutture nella formazione dei bambini.

Ha garantito, inoltre, il supporto dell’Amministrazione comunale a favore di tutte le iniziative culturali che nel futuro verranno organizzate. Le insegnanti Rossana Vono e Maria Francesca Capicotto hanno illustrato le diverse fasi del progetto attraverso i vari laboratori che hanno consentito di avvicinare i bambini alla musica, far conoscere gli strumenti musicali attraverso canti e balli, con il supporto del gruppo musicale “Almafolk”.

I docenti hanno evidenziato anche le positività del supporto di Maria Antonietta De Francesco (docente e criminologa) che ha saputo con un linguaggio semplice trasmettere importantissime nozioni pedagogiche e psicologiche, focalizzando l’attenzione sull’incidenza positiva della musica nell’essere umano, attraverso anche valori e sentimenti. Montepaone, coordinatore del gruppo musicale “Almafolk”, ha apprezzato l’iniziativa del centro “Renda”.

«La musica in questo contesto ha contribuito ha migliorare momenti di socializzazione tra i bambini, felicissimi di conoscere e cimentarsi a suonare e conoscere gli strumenti musicali». Soddisfatta per il successo della manifestazione la responsabile del centro per l’infanzia. «L’obbiettivo del progetto – ha dichiarato Giuseppina Renda – è stato quello di avvicinare i più piccoli alla musica e di insegnare loro i valori educativi che essa può trasmettere.

Ringrazio i genitori, che hanno trascorso all’in – terno del centro momenti importanti giocando con i propri figli fuori dal contesto familiare. Un grazie al sindaco e ai musicisti, che ci sono stati vicini nella realizzazione del progetto»

di FRANCO LAGANÀ

Commenti
Loading...
X