Ussia: “carenza di personale ed ambulanze”. Ospedale, l’Unione dei Comuni chiede di incontrare il Prefetto

Pino Ussia, sindaco di Guardavalle, a nome dei sindaci dell’Unione dei Comuni del Versante Jonico si fa interprete della drammatica situazione dell’ospedale di Soverato, e chiede un incontro con il Prefetto di Catanzaro. «Oltre alla carenza di ambulanze – precisa Ussia – che creano notevoli disagi alle popolazioni, da anni, c’è un taglio verticistico di tutti gli operatori sanitari. Per questi motivi, insieme agli altri sindaci, abbiamo chiesto un incontro con il Prefetto di Catanzaro. Nella richiesta, abbiamo fatto riferimento alla lettera scritta dal primario di chirurgia, dell’ospedale di Soverato, Ronconi. Nella missiva si evidenziano le criticità nel reaparto di chirurgia e in tutti i reparti». Ussia individua le cause di queste criticità. «Tra trasferimenti, pensionamenti e personale imboscato, c’è il rischio di chiusura dei reparti. Voglio puntualizzare che l’ospedale di Soverato è un punto di riferimento per la Regione Calabria, e serve una vasta utenza sul territorio del Basso Jonio, del Reggino e delle Preserre. Non si riesce a far capire al commissario Cotticelli, e ai commissari prefettizi che gestiscono l’Azienda sanitaria, le criticità dell’ospedale di Soverato. La lettera del primario Ronconi evidenzia le criticità. Io operando all’interno dell’ospedale, indico dei dati allarmanti: La chirurgia, lo scorso anno aveva 9 chirurghi, adesso ridotti a 4; Personale infermieristico da 19 a 14; Operatori sanitari Oss da 6 ne sono rimasti 2. Queste criticità ci sono anche nel reparto di ortopedia. Drammatica la situazione in radiologia da 7 medici radiologici, ne sono rimasti 2. che stanno facendo sacrifici enormi per garantire i servizi e le urgenze». Poche però le risposte giunte, a riguardo, dall’Asp. «Nessuna, nonostante le continue sollecitazioni dei primari, e le diverse riunioni. Nessuno vuole darci una mano, e tutto cade nel dimenticatoio. Mi auguro che dall’incontro con il Prefetto possa arrivare un segnale importante e positivo, soprattutto che nasca un movimento sanitario per salvare l’ospedale di Soverato ospedale che rimane punto di riferimento per la sanità calabrese».

Fonte: Il Quotidiano del Sud – Franco Laganà

Commenti
Loading...
X